TUTELA DELLA PRIVACY

Dichiara­zio­ne sul­la pro­te­zio­ne dei dati

La pro­te­zio­ne del­la pri­va­cy ha una gran­de import­an­za per la dire­zio­ne di Paycoach AG. L’utilizzo dei siti Inter­net di Paycoach AG è pos­si­bi­le sen­za l’inserimento di dati per­so­na­li. Qualo­ra una per­so­na inter­es­sa­ta desi­de­ras­se usuf­rui­re di ser­vi­zi par­ti­co­la­ri del­la nos­tra azi­en­da tra­mi­te il sito Inter­net, pot­reb­be tut­ta­via esse­re necessa­rio il trat­ta­men­to di dati per­so­na­li. Qualo­ra fos­se necessa­rio il trat­ta­men­to di dati per­so­na­li e non esis­tesse alcu­na base giuri­di­ca per tale trat­ta­men­to, soli­tamen­te rac­co­gli­a­mo il con­sen­so dell’interessato.

Il trat­ta­men­to dei dati per­so­na­li, per esem­pio il nome, l’indirizzo, l’indirizzo e‑mail o il nume­ro di tele­fo­no dell’interessato, avvie­ne semp­re in con­for­mi­tà con il Rego­la­men­to gene­ra­le sul­la pro­te­zio­ne dei dati per­so­na­li e in accordo con le dis­po­si­zio­ni di leg­ge loca­li in meri­to vigen­ti per Paycoach AG. Tra­mi­te ques­ta dichiara­zio­ne sul­la pro­te­zio­ne dei dati, la nos­tra azi­en­da desi­de­ra infor­ma­re il pub­bli­co cir­ca la tipo­lo­gia, la misura e lo scopo dei dati per­so­na­li da noi rac­col­ti, uti­liz­za­ti e trat­ta­ti. Inolt­re, ques­ta dichiara­zio­ne sul­la pro­te­zio­ne dei dati è vol­ta a infor­ma­re gli inter­es­sa­ti cir­ca i dirit­ti loro spettanti.

Paycoach AG, in qua­li­tà di Tito­la­re del trat­ta­men­to, ha adot­ta­to nume­ro­se misu­re tec­ni­co-orga­niz­za­ti­ve atte a garan­ti­re una pro­te­zio­ne il più pos­si­bi­le com­ple­ta dei dati per­so­na­li trat­ta­ti attra­ver­so ques­to sito Inter­net. Tut­ta­via, i tras­fe­ri­men­ti di dati avve­nuti tra­mi­te Inter­net pre­sen­ta­no spes­so fal­le nel­la sicu­rez­za, cosic­ché non si può garan­ti­re una pro­te­zio­ne in ter­mi­ni asso­lu­ti. Per ques­to motivo, ogni inter­es­sa­to è libe­ro di tras­met­ter­ci i suoi dati per­so­na­li in manie­ra alter­na­ti­va, per esem­pio telefonicamente.
1. Concetti

La dichiara­zio­ne sul­la pro­te­zio­ne dei dati di Paycoach AG si basa sui con­cet­ti uti­liz­za­ti dal legis­la­to­re euro­peo all’interno del Rego­la­men­to gene­ra­le sul­la pro­te­zio­ne dei dati (GDPR). La nos­tra dichiara­zio­ne sul­la pro­te­zio­ne dei dati deve esse­re leg­gi­bi­le e com­pren­si­bi­le sia per il pub­bli­co sia per i nos­tri cli­en­ti e part­ner com­mer­cia­li. Per garan­ti­re ques­to, desi­de­ria­mo illus­tra­re anti­ci­pa­ta­men­te i con­cet­ti utilizzati.

In ques­ta dichiara­zio­ne uti­liz­zia­mo, fra gli alt­ri, i seguen­ti concetti:

    a)   dati personali

    Con dati per­so­na­li si inten­de qual­sia­si infor­ma­zio­ne riguar­d­an­te una per­so­na fisi­ca iden­ti­fi­ca­ta o iden­ti­fi­ca­bi­le («inter­es­sa­to») Si con­si­de­ra iden­ti­fi­ca­bi­le la per­so­na fisi­ca che può esse­re iden­ti­fi­ca­ta, diret­tamen­te o indi­ret­tamen­te, con par­ti­co­la­re rife­r­i­men­to a un iden­ti­fi­ca­tivo come il nome, un nume­ro di iden­ti­fi­ca­zio­ne, dati rela­ti­vi all’u­bi­ca­zio­ne, un iden­ti­fi­ca­tivo online o a uno o più ele­men­ti carat­te­ris­ti­ci del­la sua iden­ti­tà fisi­ca, fisio­lo­gi­ca, gene­ti­ca, psi­chi­ca, eco­no­mi­ca, cul­tu­ra­le o sociale.
    b)   interessato

    Con Inter­es­sa­to si inten­de ogni per­so­na fisi­ca iden­ti­fi­ca­ta o iden­ti­fi­ca­bi­le i cui dati per­so­na­li ven­go­no trat­ta­ti dal Tito­la­re del trattamento.
    c)   trat­ta­men­to dei dati

    Con trat­ta­men­to dei dati si inten­de qual­sia­si ope­ra­zio­ne o insie­me di ope­ra­zio­ni, com­piu­te con o sen­za l’au­si­lio di pro­ces­si auto­ma­tiz­za­ti e app­li­ca­te a dati per­so­na­li o insie­mi di dati per­so­na­li, come la rac­col­ta, la regis­tra­zio­ne, l’or­ga­niz­za­zio­ne, la strut­tu­ra­zio­ne, la con­ser­va­zio­ne, l’ad­at­ta­men­to o la modi­fi­ca, l’estra­zio­ne, la con­sul­ta­zio­ne, l’u­so, la comu­ni­ca­zio­ne medi­an­te tras­mis­sio­ne, dif­fu­sio­ne o qual­sia­si altra for­ma di messa a dis­po­si­zio­ne, il raf­fron­to o l’in­ter­con­nessio­ne, la limi­ta­zio­ne, la can­cel­la­zio­ne o la distruzione.
    d)   limi­ta­zio­ne del trattamento

    La Limi­ta­zio­ne del trat­ta­men­to è il con­tras­seg­no dei dati per­so­na­li con­ser­va­ti con l’o­bi­et­tivo di limitar­ne il trat­ta­men­to in futuro.
    e)   profilazione

    La Pro­fi­la­zio­ne è qual­sia­si for­ma di trat­ta­men­to auto­ma­tiz­za­to di dati per­so­na­li con­sis­ten­te nel­l’u­ti­liz­zo di tali dati per­so­na­li per valut­are deter­mi­na­ti aspet­ti per­so­na­li rela­ti­vi a una per­so­na fisi­ca, in par­ti­co­la­re per ana­liz­za­re o pre­ve­de­re aspet­ti riguar­d­an­ti il ren­di­men­to pro­fes­sio­na­le, la situa­zio­ne eco­no­mi­ca, la salu­te, le pre­fe­ren­ze per­so­na­li, gli inter­es­si, l’af­fida­bi­li­tà, il com­por­ta­men­to, l’u­bi­ca­zio­ne o gli spos­ta­men­ti di det­ta per­so­na fisica.
    f)     pseudonimizzazione

    La Pseudoni­miz­za­zio­ne è il trat­ta­men­to dei dati per­so­na­li in modo tale che i dati per­so­na­li non possa­no più esse­re attri­bui­ti a un inter­es­sa­to spe­ci­fi­co sen­za l’u­ti­liz­zo di infor­ma­zio­ni aggiun­ti­ve, a con­di­zio­ne che tali infor­ma­zio­ni aggiun­ti­ve sia­no con­ser­va­te sepa­ra­ta­men­te e sog­get­te a misu­re tec­ni­che e orga­niz­za­ti­ve inte­se a garan­ti­re che tali dati per­so­na­li non sia­no attri­bui­ti a una per­so­na fisi­ca iden­ti­fi­ca­ta o identificabile.
    g)    tito­la­re del trattamento

    Il Tito­la­re del trat­ta­men­to è la per­so­na fisi­ca o giuri­di­ca, l’au­to­ri­tà pub­bli­ca, il ser­vi­zio o alt­ro orga­nis­mo che, sin­golarmen­te o insie­me ad alt­ri, deter­mi­na le fina­li­tà e i mez­zi del trat­ta­men­to di dati per­so­na­li. Quan­do le fina­li­tà e i mez­zi di tale trat­ta­men­to sono deter­mi­na­ti dal diritto del­l’­U­nio­ne o degli Sta­ti mem­bri, il tito­la­re del trat­ta­men­to o i cri­te­ri spe­ci­fi­ci app­li­ca­bi­li alla sua desi­gna­zio­ne posso­no esse­re sta­bi­li­ti dal diritto del­l’­U­nio­ne o degli Sta­ti membri.
    h)    responsa­bi­le del trattamento

    Il Responsa­bi­le del trat­ta­men­to è la per­so­na fisi­ca o giuri­di­ca, l’au­to­ri­tà pub­bli­ca, il ser­vi­zio o alt­ro orga­nis­mo che trat­ta dati per­so­na­li per con­to del tito­la­re del trattamento.
    i)      destinatario

    Il Desti­na­ta­rio è la per­so­na fisi­ca o giuri­di­ca, l’au­to­ri­tà pub­bli­ca, il ser­vi­zio o un alt­ro orga­nis­mo che rice­ve comu­ni­ca­zio­ne di dati per­so­na­li, che si trat­ti o meno di ter­zi. Tut­ta­via, le auto­ri­tà pubbli­che che posso­no rice­ve­re comu­ni­ca­zio­ne di dati per­so­na­li nel­l’am­bi­to di una spe­ci­fi­ca indagine con­for­me­men­te al diritto del­l’­U­nio­ne o degli Sta­ti mem­bri non sono con­si­de­ra­te destinatari.
    j)      terzo

    Il Ter­zo è la per­so­na fisi­ca o giuri­di­ca, l’au­to­ri­tà pub­bli­ca, il ser­vi­zio o alt­ro orga­nis­mo che non sia l’in­ter­es­sa­to, il tito­la­re del trat­ta­men­to, il responsa­bi­le del trat­ta­men­to e le per­so­ne auto­riz­za­te al trat­ta­men­to dei dati per­so­na­li sot­to l’au­to­ri­tà diret­ta del tito­la­re o del responsabile.
    k)    con­sen­so dell’interessato

    Il Con­sen­so del­l’in­ter­es­sa­to è qual­sia­si mani­fes­ta­zio­ne di volon­tà libe­ra, spe­ci­fi­ca, infor­ma­ta e ine­qui­vo­ca­bi­le del­l’in­ter­es­sa­to, con la qua­le lo stes­so mani­fes­ta il pro­prio assen­so, medi­an­te dichiara­zio­ne o azio­ne posi­ti­va ine­qui­vo­ca­bi­le, che i dati per­so­na­li che lo riguar­da­no sia­no ogget­to di trattamento.

2. Nome e indi­riz­zo del Tito­la­re del trattamento

Il Tito­la­re ai sen­si del Rego­la­men­to gene­ra­le sul­la pro­te­zio­ne dei dati, del­le alt­re leg­gi in mate­ria di pro­te­zio­ne dei dati vigen­ti negli Sta­ti mem­bri dell’Unione Euro­pea e di alt­re dis­po­si­zio­ni aven­ti per ogget­ti la pro­te­zio­ne dei dati per­so­na­li, è:

Paycoach AG

Gen­fer­gas­se 4

3011 Ber­na

Sviz­ze­ra

Tel.: +41 31 3138500

Indi­riz­zo e‑mail: info@paycoach.ch

Sito Web: www.paycoach.ch
3. Nome e indi­riz­zo del Responsa­bi­le del trattamento

Il Responsa­bi­le del trat­ta­men­to del Tito­la­re del trat­ta­men­to è:

Il Responsa­bi­le del trat­ta­men­to di

Paycoach AG

Gen­fer­gas­se 4

3011 Ber­na

Sviz­ze­ra

Tel.: +41 31 3138500

Indi­riz­zo e‑mail: datenschutzbeauftragter@paycoach.ch

Sito Web: www.paycoach.ch

In caso di doman­de e richies­te cir­ca la pro­te­zio­ne dei dati, ogni inter­es­sa­to può rivol­ger­si in qual­sia­si momen­to al nos­tro Responsa­bi­le del trattamento.
4. Cookie

Le pagi­ne Inter­net di Paycoach AG fan­no uso di coo­kie. I coo­kie sono file di tes­to che ven­go­no sal­va­ti e memo­riz­za­ti su un com­pu­ter tra­mi­te un brow­ser di Internet.

Nume­ro­se pagi­ne Inter­net e ser­ver uti­liz­za­no coo­kie. Mol­ti coo­kie con­ten­go­no un cosid­det­to ID coo­kie. Un ID coo­kie è un mar­ca­to­re uni­vo­co del coo­kie. È com­pos­to da una sequen­za di carat­te­ri che con­sen­te di abbi­na­re le pagi­ne Inter­net e i ser­ver al brow­ser di Inter­net in cui il coo­kie è sta­to memo­riz­za­to. Ques­to per­met­te alle pagi­ne Inter­net visi­ta­te e ai ser­ver di dis­tin­gue­re il sin­go­lo brow­ser dell’interessato dag­li alt­ri brow­ser con­te­nen­ti alt­ri coo­kie. L’ID coo­kie uni­vo­co per­met­te di rico­no­s­ce­re e iden­ti­fi­ca­re un deter­mi­na­to browser.

Gra­zie all’uso di coo­kie, Paycoach AG è in gra­do di off­ri­re agli uten­ti di ques­to sito ser­vi­zi più uti­li, alt­ri­men­ti impos­si­bi­li sen­za l’uso di cookie.

Un coo­kie per­met­te di otti­miz­za­re per l’utente le infor­ma­zio­ni e le offer­te del­la nos­tra pagi­na Inter­net. I coo­kie ci con­sen­to­no, come già cita­to, di rico­no­s­ce­re gli uten­ti del­la nos­tra pagi­na Inter­net. Lo scopo di tale rico­no­sci­men­to è di age­vo­la­re la navi­ga­zio­ne del nos­tro sito. L’utente di un sito che fa uso di coo­kie non deve, per esem­pio, rein­ser­i­re le pro­prie creden­zia­li a ogni acces­so, poi­ché ques­te ven­go­no acqui­si­te dai coo­kie sal­va­ti sul com­pu­ter dell’utente. Un ulte­rio­re esem­pio è il coo­kie del ces­ti­no di uno shop online. Lo shop online memo­riz­za gli arti­co­li che il cli­en­te ha depo­si­ta­to nel car­rel­lo vir­tua­le tra­mi­te un cookie.

L’interessato può impe­dire in qual­sia­si momen­to l’utilizzo di coo­kie da par­te del nos­tro sito tra­mi­te un’apposita impos­ta­zio­ne del brow­ser uti­liz­za­to, oppo­nen­do­si così in modo per­ma­nen­te all’uso di coo­kie. Inolt­re, i coo­kie già in uso posso­no esse­re can­cel­la­ti in qual­sia­si momen­to tra­mi­te il brow­ser o alt­ri soft­ware. Ques­to è pos­si­bi­le in tut­ti gli attua­li brow­ser. Se l’interessato disat­ti­va l’utilizzo di coo­kie nel brow­ser uti­liz­za­to, non tut­te le fun­zio­ni del nos­tro sito pot­reb­be­ro esse­re uti­liz­za­bi­li in modo completo.
5. Regis­tra­zio­ne di dati e infor­ma­zio­ni generali

Ad ogni acces­so, il sito Inter­net di Paycoach AG regis­tra una serie di dati e infor­ma­zio­ni gene­ra­li rela­ti­vi all’interessato o a un sis­te­ma auto­ma­tiz­za­to. Ques­ti dati e infor­ma­zio­ni gene­ra­li ven­go­no sal­va­ti nei file di log del ser­ver. Posso­no esse­re ogget­to di regis­tra­zio­ne (1) i tipi di brow­ser e le ver­sio­ni uti­liz­za­te, (2) il sis­te­ma ope­ra­tivo uti­liz­za­to dal sis­te­ma che ese­gue l’ac­ces­so, (3) la pagi­ne Inter­net da cui il sis­te­ma che ese­gue l’ac­ces­so rag­gi­unge il nos­tro sito (il cosid­det­to refer­rer), (4) le sot­to­pa­gi­ne diret­te al nos­tro sito tra­mi­te un sis­te­ma che ese­gue l’ac­ces­so, (5) la data e l’ora di acces­so al sito, (6) un indi­riz­zo di pro­to­col­lo Inter­net (indi­riz­zo IP), (7) l’Internet Ser­vice Pro­vi­der del sis­te­ma che ese­gue l’ac­ces­so e (8) alt­ri dati e infor­ma­zio­ni simi­li fina­liz­za­ti alla dife­sa da per­i­co­li in caso di attac­chi ai nos­tri sis­temi informatici.

L’utilizzo di ques­ti dati e infor­ma­zio­ni gene­ra­li non per­met­te a Paycoach AG di risa­li­re all’interessato. Anzi, ques­te infor­ma­zio­ni ser­vo­no a (1) ero­ga­re cor­ret­tamen­te i con­te­nuti del nos­tro sito, (2) otti­miz­za­re i con­te­nuti del nos­tro sito e la pub­bli­ci­tà a esso col­le­ga­ta, (3) garan­ti­re la fun­zio­na­li­tà per­ma­nen­te dei nos­tri sis­temi infor­ma­ti­ci e del­le tec­no­lo­gie del nos­tro sito, non­ché a (4) for­ni­re alle auto­ri­tà pena­li le infor­ma­zio­ni necessa­rie all’azione pena­le in caso di cyber­at­tac­chi. Paycoach AG fa una valu­t­azio­ne sta­tis­ti­ca di ques­ti dati e infor­ma­zio­ni rac­col­ti in for­ma anoni­ma, anche allo scopo di incre­men­ta­re la pro­te­zio­ne e la sicu­rez­za dei dati nel­la nos­tra azi­en­da e garan­ti­re un livel­lo di pro­te­zio­ne otti­ma­le dei dati per­so­na­li da noi trat­ta­ti. I dati anoni­mi dei file di log dei ser­ver ven­go­no con­ser­va­ti sepa­ra­ta­men­te dag­li alt­ri dati per­so­na­li for­niti dall’interessato.
6. Pos­si­bi­li­tà di con­tat­to tra­mi­te il sito

Il sito Inter­net di Paycoach AG con­ti­ene, in base alle dis­po­si­zio­ni di leg­ge, dati che con­sen­to­no un con­tat­to elet­t­ro­ni­co rapi­do e una comu­ni­ca­zio­ne immedia­ta con la nos­tra azi­en­da, i qua­li includo­no anche un indi­riz­zo gene­ra­le di pos­ta elet­t­ro­ni­ca (indi­riz­zo e‑mail). Se un inter­es­sa­to si met­te in con­tat­to con il Tito­la­re del trat­ta­men­to tra­mi­te e‑mail o un modu­lo di con­tat­to, i dati per­so­na­li tras­mes­si dall’interessato ven­go­no con­ser­va­ti in auto­ma­ti­co. Tali dati per­so­na­li tras­mes­si dal­l’in­ter­es­sa­to al Tito­la­re del trat­ta­men­to su base volon­ta­ria ven­go­no con­ser­va­ti a scopo di ela­bo­ra­zio­ne o pre­sa di con­tat­to con l’interessato. Non si veri­fi­ca alcun tras­fe­ri­men­to di dati per­so­na­li a terzi.
7. Can­cel­la­zio­ne ordi­na­ria e bloc­co dei dati personali

Il Tito­la­re del trat­ta­men­to trat­ta e con­ser­va i dati per­so­na­li dell’interessato sol­tan­to per il peri­odo necessa­rio al rag­gi­ungi­men­to del­lo scopo del­la con­ser­va­zio­ne, oppu­re qualo­ra ciò sia pre­vis­to dal­le leg­gi o dis­po­si­zio­ni del legis­la­to­re euro­peo o di alt­ro legis­la­to­re a cui il Tito­la­re del trat­ta­men­to deve sottostare.

Qualo­ra lo scopo del­la con­ser­va­zio­ne deca­da, oppu­re il ter­mi­ne di con­ser­va­zio­ne pre­scritto dai rego­la­men­ti e dal­le diret­ti­ve euro­pee o da alt­ri legis­la­to­ri com­pe­ten­ti dove­sse sca­de­re, i dati per­so­na­li ven­go­no bloc­ca­ti o can­cel­la­ti ordi­na­ria­men­te e con­for­me­men­te alle dis­po­si­zio­ni di legge.
8. Dirit­ti dell’interessato

    a)   Diritto di conferma

    Ai sen­si dei rego­la­men­ti e del­le diret­ti­ve euro­pee, ogni inter­es­sa­to ha il diritto di richie­de­re al Tito­la­re del trat­ta­men­to una con­fer­ma del trat­ta­men­to dei dati per­so­na­li che lo riguar­da­no. Qualo­ra l’interessato desi­de­ri avva­ler­si di ques­to diritto di con­fer­ma, può rivol­ger­si in qual­sia­si momen­to a un col­la­bo­ra­to­re del Tito­la­re del trattamento.
    b)   Diritto di informazione

    Ai sen­si dei rego­la­men­ti e del­le diret­ti­ve euro­pee, ogni inter­es­sa­to del trat­ta­men­to di dati per­so­na­li ha il diritto di richie­de­re gra­tui­tamen­te al Tito­la­re del trat­ta­men­to infor­ma­zio­ni cir­ca i dati per­so­na­li che lo riguar­da­no e una copia di tale richies­ta di infor­ma­zio­ni. Inolt­re, ai sen­si dei rego­la­men­ti e del­le diret­ti­ve euro­pee, l’interessato ha diritto alle seguen­ti informazioni:
        fina­li­tà del trattamento
        cate­go­rie di dati per­so­na­li elaborati
        desti­na­ta­ri o cate­go­rie di desti­na­ta­ri a cui ven­go­no o saran­no divul­ga­ti i dati per­so­na­li, in par­ti­co­la­re per quan­to riguar­da desti­na­ta­ri in paesi ter­zi o orga­niz­za­zio­ni internazionali
        se pos­si­bi­le, dura­ta pre­vis­ta del­la con­ser­va­zio­ne dei dati per­so­na­li, oppu­re, se non è pos­si­bi­le, cri­te­ri di deter­mi­na­zio­ne di tale durata
        esis­ten­za di un diritto di ret­ti­fi­ca o di eli­mi­na­zio­ne dei dati per­so­na­li che vi riguar­da­no, di un diritto di limi­ta­zio­ne del trat­ta­men­to da par­te del Tito­la­re o di un diritto di oppo­si­zio­ne a tale trattamento
        esis­ten­za di un diritto di recla­mo pres­so un’autorità di controllo
        se i dati per­so­na­li dell’interessato non ven­go­no rac­col­ti: Tut­te le infor­ma­zio­ni dis­po­ni­bi­li cir­ca la pro­ve­ni­en­za dei dati
        l’esistenza di un pro­ce­di­men­to decisio­na­le auto­ma­tiz­za­to, inclu­si­vo di pro­filing, con­for­me­men­te all’art. 22 com­mi 1 e 4 GDPR e — alme­no in ques­ti casi — infor­ma­zio­ni esaus­ti­ve sul­la logi­ca e la por­ta­ta coin­vol­te, non­ché gli effet­ti ricer­ca­ti di un simi­le trat­ta­men­to per l’interessato

    Inolt­re, l’interessato gode di diritto di infor­ma­zio­ne qualo­ra i dati per­so­na­li ven­ga­no tras­mes­si in un paese ter­zo o a un’organizzazione inter­na­zio­na­le. In ques­to caso, l’interessato ha anche diritto a rice­ve­re infor­ma­zio­ni cir­ca le oppor­tu­ne gar­an­zie cor­re­la­te alla trasmissione.

    Qualo­ra l’interessato desi­de­ri avva­ler­si di ques­to diritto di infor­ma­zio­ne, può rivol­ger­si in qual­sia­si momen­to a un col­la­bo­ra­to­re del Tito­la­re del trattamento.
    c)   Diritto di rettifica

    Ai sen­si dei rego­la­men­ti e del­le diret­ti­ve euro­pee, ogni inter­es­sa­to del trat­ta­men­to di dati per­so­na­li ha il diritto di richie­de­re la ret­ti­fi­ca immedia­ta di even­tua­li dati per­so­na­li erra­ti che lo riguar­da­no. Inolt­re, l’interessato ha il diritto, ten­en­do con­to del­le fina­li­tà del trat­ta­men­to, di richie­de­re l’integrazione di even­tua­li dati per­so­na­li incom­ple­ti, anche per mez­zo di una dichiara­zio­ne integrativa.

    Qualo­ra l’interessato desi­de­ri avva­ler­si di ques­to diritto di ret­ti­fi­ca, può rivol­ger­si in qual­sia­si momen­to a un col­la­bo­ra­to­re del Tito­la­re del trattamento.
    d)   Diritto di cancellazione

    Ai sen­si dei rego­la­men­ti e del­le diret­ti­ve euro­pee, ogni inter­es­sa­to del trat­ta­men­to di dati per­so­na­li ha il diritto di richie­de­re al Tito­la­re del trat­ta­men­to la can­cel­la­zio­ne immedia­ta di dati per­so­na­li che lo riguar­da­no, qualo­ra sus­si­sta­no le seguen­ti moti­va­zio­ni o il trat­ta­men­to non sia necessario:
        I dati per­so­na­li sono sta­ti rac­col­ti per fina­li­tà non più necessa­rie o sono sta­ti trat­ta­ti in modi non più necessari.
        L’interessato revo­ca il pro­prio con­sen­so su cui si basa il trat­ta­men­to con­for­me­men­te all’art. 6 com­ma 1 lett. a o art. 9 com­ma 2 lett. a GDPR, e man­ca­no alt­re basi giuri­di­che per il trattamento.
        L’interessato si oppo­ne al trat­ta­men­to con­for­me­men­te all’art. 21 com­ma 1 GDPR e non vi sono moti­va­zio­ni legit­ti­me pre­va­len­ti per il trat­ta­men­to, ovvero si oppo­ne al trat­ta­men­to con­for­me­men­te all’art. 21 com­ma 2 GDPR.
        I dati per­so­na­li sono sta­ti ela­bo­ra­ti in modo illecito.
        La can­ce­la­zio­ne dei dati per­so­na­li è necessa­ria ai fini del­l’ad­em­pi­men­to di un obb­li­go lega­le ai sen­si del diritto dell’Unione o degli Sta­ti mem­bri da cui è disci­pli­na­to il Titolare.
        I dati per­so­na­li sono sta­ti rac­col­ti in rife­r­i­men­to a ser­vi­zi del­la socie­tà di infor­ma­zio­ne offer­ti con­for­me­men­te all’art. 8 com­ma 1 GDPR.

    Qualo­ra sus­sis­ta una del­le moti­va­zio­ni di cui sopra e l’interessato desi­de­ri richie­de­re la can­cel­la­zio­ne di dati per­so­na­li con­ser­va­ti pres­so Paycoach AG, l’interessato potrà rivol­ger­si in qual­sia­si momen­to a un col­la­bo­ra­to­re del Tito­la­re del trat­ta­men­to. Il col­la­bo­ra­to­re di Paycoach AG richie­derà l’esecuzione immedia­ta del­la cancellazione.

    Se Paycoach AG ha reso pub­bli­ci i dati per­so­na­li e, in qua­li­tà di tito­la­re, è obb­li­ga­ta con­for­me­men­te all’art. 17 com­ma 1 GDPR alla can­cel­la­zio­ne dei dati per­so­na­li, Paycoach AG dovrà adot­t­a­re, ten­en­do con­to del­le tec­no­lo­gie dis­po­ni­bi­li e dei cos­ti di attua­zio­ne, ade­gua­te misu­re, anche di natu­ra tec­ni­ca, atte a infor­ma­re gli alt­ri tito­la­ri del trat­ta­men­to dei dati per­so­na­li divul­ga­ti del fat­to che l’interessato ha richies­to anche da tali alt­ri tito­la­ri del trat­ta­men­to dati la can­cel­la­zio­ne di tut­ti i link ai dati per­so­na­li o di copie o ripro­du­zio­ni dei dati per­so­na­li, qualo­ra il trat­ta­men­to non sia necessa­rio. Il col­la­bo­ra­to­re di Paycoach AG dis­por­rà le misu­re necessarie.
    e)    Diritto di limi­ta­zio­ne del trattamento

    Ai sen­si dei rego­la­men­ti e del­le diret­ti­ve euro­pee, ogni inter­es­sa­to del trat­ta­men­to di dati per­so­na­li ha il diritto di richie­de­re al Tito­la­re la limi­ta­zio­ne del trat­ta­men­to, qualo­ra sus­si­sta­no le seguen­ti condizioni:
        L’interessato con­tes­ta la cor­ret­tez­za dei dati per­so­na­li, e la limi­ta­zio­ne sarà rife­r­i­ta a una dura­ta che con­sen­ta al Tito­la­re di veri­fi­ca­re la cor­ret­tez­za dei dati personali.
        Il trat­ta­men­to è ille­git­ti­mo e l’interessato rifiu­ta la can­cel­la­zio­ne dei dati per­so­na­li, richie­den­do comun­que la limi­ta­zio­ne dell’utilizzo degli stessi.
        Il Tito­la­re non neces­si­ta più dei dati per­so­na­li per le fina­li­tà del trat­ta­men­to, tut­ta­via l’interessato ne neces­si­ta per la riven­di­ca­zio­ne, l’e­ser­ci­zio o la dife­sa di dirit­ti legali.
        L’interessato si è oppos­to con­for­me­men­te all’art. 21 com­ma 1 GDPR e non è sta­to anco­ra sta­bi­li­to se le moti­va­zio­ni legit­ti­me del Tito­la­re pre­v­al­go­no su quel­le dell’interessato.

    Qualo­ra sus­sis­ta una del­le con­di­zio­ni di cui sopra e l’interessato desi­de­ri richie­de­re la limi­ta­zio­ne di dati per­so­na­li con­ser­va­ti pres­so Paycoach AG, l’interessato potrà rivol­ger­si in qual­sia­si momen­to a un col­la­bo­ra­to­re del Tito­la­re del trat­ta­men­to. Il col­la­bo­ra­to­re di Paycoach AG dis­por­rà la limi­ta­zio­ne del trattamento.
    f)     Diritto di por­ta­bi­li­tà dei dati

    Ai sen­si dei rego­la­men­ti e del­le diret­ti­ve euro­pee, ogni inter­es­sa­to del trat­ta­men­to di dati per­so­na­li ha il diritto di richie­de­re di rice­ve­re i dati per­so­na­li che lo riguar­da­no in un for­ma­to strut­tu­ra­to, cor­ren­te e leg­gi­bi­le in modo auto­ma­ti­co. L’interessato ha altresì il diritto di tras­met­te­re ques­ti dati a un alt­ro tito­la­re sen­za che il Tito­la­re a cui ha for­ni­to i dati glie­lo impe­dis­ca, qualo­ra il trat­ta­men­to si basi sul con­sen­so con­for­me­men­te all’art. 6 com­ma 1 lett. a GDPR o art. 9 com­ma 2 lett. a GDPR o su un cont­rat­to con­for­me­men­te all’art. 6 com­ma 1 lett. b GDPR e il trat­ta­men­to avven­ga con l’ausilio di una pro­ce­du­ra auto­ma­tiz­za­ta, a con­di­zio­ne che il trat­ta­men­to non sia necessa­rio per lo svol­gi­men­to di un inca­ri­co di pub­bli­co inter­es­se o con­nes­so all’esercizio di pub­bli­ci pote­ri con­ces­si al Titolare.

    L’interessato, nel­l’e­ser­ci­zio del suo diritto alla por­ta­bi­li­tà dei dati, ha altresì il diritto con­for­me­men­te all’art. 20 com­ma 1 GDPR di otte­ne­re che i dati per­so­na­li ven­ga­no tras­fe­ri­ti diret­tamen­te da un tito­la­re all’al­t­ro, se tec­ni­ca­men­te pos­si­bi­le, e a con­di­zio­ne che ciò non pre­giu­di­chi i dirit­ti e le liber­tà di terzi.

    Per avva­ler­si del diritto alla por­ta­bi­li­tà dei dati, l’interessato può rivol­ger­si in qual­sia­si momen­to a un col­la­bo­ra­to­re di Paycoach AG.
    g)    Diritto di opposizione

    Ai sen­si dei rego­la­men­ti e del­le diret­ti­ve euro­pee, ogni inter­es­sa­to del trat­ta­men­to di dati per­so­na­li ha il diritto di oppor­si in qual­sia­si momen­to, per ragio­ni cor­re­la­te alla loro situa­zio­ne par­ti­co­la­re, al trat­ta­men­to dei dati per­so­na­li che li riguar­da­no con­for­me­men­te all’art. 6 com­ma 1 lett. e o f GDPR. Ciò si app­li­ca anche alla pro­fi­liz­za­zio­ne pre­vis­ta da tali disposizioni.

    In caso di oppo­si­zio­ne, Paycoach AG non ela­bor­erà più i dati per­so­na­li, fat­to sal­vo il caso in cui pos­sa dimostra­re moti­va­zio­ni vin­co­l­a­n­ti rela­ti­ve alla pro­te­zio­ne e pre­va­len­ti su inter­es­si, dirit­ti e liber­tà dell’interessato, oppu­re qualo­ra il trat­ta­men­to sia fina­liz­za­to alla riven­di­ca­zio­ne, eser­ci­zio o dife­sa di dirit­ti legali.

    Qualo­ra Paycoach AG trat­ti dati per­so­na­li a scopo di pub­bli­ci­tà diret­ta, l’interessato ha il diritto di oppor­si in qual­sia­si momen­to al trat­ta­men­to dei dati per­so­na­li uti­liz­za­ti per tale scopo. Ciò si app­li­ca anche alla pro­fi­liz­za­zio­ne, se cor­re­la­ta alla pub­bli­ci­tà diret­ta. Qualo­ra l’interessato si oppon­ga nei con­fron­ti di Paycoach AG al trat­ta­men­to dei dati per fina­li­tà di pub­bli­ci­tà diret­ta, Paycoach AG non trat­terà più i dati per­so­na­li per tali finalità.

    L’interessato ha altresì il diritto, per moti­vi risul­tan­ti dal­la sua situa­zio­ne spe­ci­fi­ca, di oppor­si al trat­ta­men­to dei dati per­so­na­li che lo riguar­da­no da par­te di Paycoach AG per fina­li­tà di ricer­ca sci­en­ti­fi­ca o sto­ri­ca e fina­li­tà sta­ti­s­ti­che con­for­me­men­te all’art. 89 com­ma 1 GDPR, fat­to sal­vo il caso in cui tale trat­ta­men­to sia necessa­rio allo svol­gi­men­to di com­pi­ti di pub­bli­co interesse.

    Per l’e­ser­ci­zio del diritto di oppo­si­zio­ne, l’interessato può rivol­ger­si diret­tamen­te a qual­sia­si col­la­bo­ra­to­re di Paycoach AG o a un alt­ro col­la­bo­ra­to­re. L’interessato ha la pos­si­bi­li­tà, con­tes­tu­alm­en­te alla frui­zio­ne di ser­vi­zi del­la socie­tà di infor­ma­zio­ne — in dero­ga alla Diret­ti­va 2002/58/CE — di eser­ci­ta­re il diritto di oppo­si­zio­ne tra­mi­te una pro­ce­du­ra auto­ma­tiz­za­ta che si ser­va di spe­ci­fi­che tecniche.
    h)   Pro­ces­so decisio­na­le auto­ma­tiz­za­to rela­tivo alle per­so­ne fisi­che, com­pre­sa la profilazione

    Ai sen­si dei rego­la­men­ti e del­le diret­ti­ve euro­pee, ogni inter­es­sa­to del trat­ta­men­to di dati per­so­na­li ha il diritto di non esse­re sot­to­pos­to a una decisio­ne bas­a­ta uni­ca­men­te sul trat­ta­men­to auto­ma­tiz­za­to, com­pre­sa la pro­fi­la­zio­ne, che pro­du­ca effet­ti giuri­di­ci che lo riguar­da­no o che inci­da in modo ana­lo­go signi­fi­ca­tiva­men­te sul­la sua per­so­na, fat­to sal­vo il caso in cui (1) sia necessa­ria per la con­clu­sio­ne o l’es­e­cu­zio­ne di un cont­rat­to tra l’in­ter­es­sa­to e un tito­la­re del trat­ta­men­to, oppu­re (2) sia auto­riz­za­ta dal diritto del­l’­U­nio­ne o del­lo Sta­to mem­bro cui è sog­get­to il tito­la­re del trat­ta­men­to, che pre­ci­sa altresì misu­re ade­gua­te a tut­e­la dei dirit­ti, del­le liber­tà e dei legit­ti­mi inter­es­si del­l’in­ter­es­sa­to, oppu­re (3) si basi sul con­sen­so espli­ci­to dell’interessato.

    Se la decisio­ne (1) è necessa­ria per la con­clu­sio­ne o l’es­e­cu­zio­ne di un cont­rat­to tra l’in­ter­es­sa­to e un tito­la­re del trat­ta­men­to, oppu­re (2) si basa sul con­sen­so espli­ci­to dell’interessato, Paycoach AG attua misu­re appro­pria­te per tut­el­a­re i dirit­ti, le liber­tà e i legit­ti­mi inter­es­si del­l’in­ter­es­sa­to, alme­no il diritto di otte­ne­re l’in­ter­ven­to uma­no da par­te del tito­la­re del trat­ta­men­to, di espri­me­re la pro­pria opi­nio­ne e di con­testa­re la decisione.

    Qualo­ra l’interessato desi­de­ri avva­ler­si dei dirit­ti cor­re­la­ti alle decisio­ni auto­ma­tiz­za­te, può rivol­ger­si in qual­sia­si momen­to a un col­la­bo­ra­to­re del Tito­la­re del trattamento.
    i)      Diritto di revo­ca del con­sen­so ai sen­si del­le leg­gi sul­la pro­te­zio­ne dei dati

    Ai sen­si dei rego­la­men­ti e del­le diret­ti­ve euro­pee, ogni inter­es­sa­to del trat­ta­men­to di dati per­so­na­li ha il diritto di revo­ca­re in qual­sai­si momen­to il con­sen­so al trat­ta­men­to dei dati personali.

    Qualo­ra l’interessato desi­de­ri avva­ler­si del diritto di revo­ca del con­sen­so, può rivol­ger­si in qual­sia­si momen­to a un col­la­bo­ra­to­re del Tito­la­re del trattamento.

9. Pro­te­zio­ne dei dati nel­le can­di­da­tu­re e nel­le pro­ce­du­re di selezione

Il Tito­la­re del trat­ta­men­to rac­co­glie e trat­ta i dati per­so­na­li dei can­di­da­ti allo scopo di svol­ge­re un pro­ces­so di sele­zio­ne. Il trat­ta­men­to può avve­ni­re anche in for­ma­to elet­t­ro­ni­co. Ciò avvie­ne soprat­tut­to se un can­di­da­to tras­met­te al Tito­la­re del trat­ta­men­to i docu­men­ti di can­di­da­tu­ra in for­ma­to elet­t­ro­ni­co, per esem­pio tra­mi­te e‑mail o il modu­lo di un sito Inter­net. Qualo­ra il Tito­la­re del trat­ta­men­to sti­pu­li un cont­rat­to di lavoro con un can­di­da­to, i dati tras­mes­si allo scopo di apri­re il rap­por­to di lavoro ven­go­no con­ser­va­ti con­for­me­men­te alle dis­po­si­zio­ni di leg­ge. Qualo­ra il Tito­la­re del trat­ta­men­to non sti­pu­li un cont­rat­to di lavoro con un can­di­da­to, i docu­men­ti di can­di­da­tu­ra ven­go­no eli­mi­na­ti in auto­ma­ti­co due mesi dopo la comu­ni­ca­zio­ne di rifiu­to del­la can­di­da­tu­ra, a con­di­zio­ne che tale eli­mi­na­zio­ne non sia con­tra­ria ai legit­ti­mi inter­es­si del Tito­la­re del trat­ta­men­to. Per esem­pio, un simi­le legit­ti­mo inter­es­se è l’obbligo di pro­va in una pro­ce­du­ra ai sen­si del­la Leg­ge gene­ra­le tede­s­ca sul­la pari­tà del trat­ta­men­to (AGG).
10. Dis­po­si­zio­ni di pro­te­zio­ne dei dati sull’utilizzo di Goog­le Ana­ly­tics (con fun­zio­ne di anonimizzazione)

Il Tito­la­re del trat­ta­men­to ha inte­gra­to sul nos­tro sito i com­po­nen­ti di Goog­le Ana­ly­tics (con fun­zio­ne di anoni­miz­za­zio­ne). Goog­le Ana­ly­tics è un ser­vi­zio di ana­li­si Inter­net. L’a­na­li­si Inter­net con­sis­te nel­la rac­col­ta, rag­grup­pa­men­to e valu­t­azio­ne di dati sul com­por­ta­men­to dei visi­ta­to­ri dei siti Inter­net. Un ser­vi­zio di ana­li­si Inter­net regis­tra, tra le alt­re cose, da qua­le sito l’interessato è giun­to a un sito Inter­net (il cosid­det­to refer­rer), qua­li sot­to­pa­gi­ne del sito sono sta­te visi­ta­te e qual è sta­to il tem­po di per­ma­nen­za sul­la sot­to­pa­gi­na. L’analisi Inter­net vie­ne uti­liz­za­ta pre­va­len­te­men­te per otti­miz­za­re un sito Inter­net e per effet­tua­re un’analisi cos­ti-rica­vi del­la pub­bli­ci­tà sul Web.

La socie­tà che ges­tis­ce i com­po­nen­ti di Goog­le Ana­ly­ticsè Goog­le Inc., 1600 Amphi­theat­re Pkwy, Moun­tain View, CA 94043–1351, USA.

Per l’analisi Inter­net tra­mi­te Goog­le Ana­ly­tics, il Tito­la­re del trat­ta­men­to uti­liz­za il com­po­nen­te “_gat._anonymizeIp”. Ques­to com­po­nen­te con­sen­te a Goog­le di abbre­vi­a­re e anoni­miz­za­re l’indirizzo IP dell’accesso Inter­net dell’interessato quan­do l’ac­ces­so alle nost­re pagi­ne Inter­net avvie­ne da uno Sta­to mem­bro dell’Unione Euro­pea o da un alt­ro Sta­to mem­bro del­lo Spa­zio eco­no­mico europeo.

Lo scopo dei com­po­nen­ti di Goog­le Ana­ly­tics è ana­liz­za­re i flus­si di visi­ta­to­ri del nos­tro sito. Goog­le uti­liz­za i dati e le infor­ma­zio­ni acqui­si­te, fra le alt­re cose, per valut­are l’utilizzo del nos­tro sito, per redi­ge­re per nos­tro con­to report online che illus­tra­no le atti­vi­tà sul­le nost­re pagi­ne Inter­net, e per ero­ga­re ulte­rio­ri ser­vi­zi cor­re­la­ti all’utilizzo del nos­tro sito.

Goog­le Ana­ly­tics lascia un coo­kie sul sis­te­ma infor­ma­ti­co dell’interessato. La defi­ni­zio­ne di coo­kie è ripor­ta­ta sopra. Tra­mi­te i coo­kie, Goog­le con­sen­te un’analisi dell’utilizzo del nos­tro sito. A ogni visi­ta di una pagi­na di ques­to sito gesti­to dal Tito­la­re del trat­ta­men­to e sul qua­le sono inte­gra­ti i com­po­nen­ti di Goog­le Ana­ly­tics, il brow­ser dis­por­rà auto­ma­ti­ca­men­te, tra­mi­te i com­po­nen­ti di Goog­le Ana­ly­tics pre­sen­ti sul sis­te­ma infor­ma­ti­co dell’interessato, la tras­mis­sio­ne a Goog­le dei dati a scopo dell’analisi online. Nell’ambito di ques­ta pro­ce­du­ra tec­ni­ca, Goog­le vie­ne a cono­s­cen­za dei dati per­so­na­li qua­li l’indirizzo IP dell’interessato, i qua­li con­sen­to­no a Goog­le, fra le alt­re cose, di risa­li­re alla pro­ve­ni­en­za e ai clic del visi­ta­to­re e, di con­se­guen­za, di effet­tua­re cal­co­li previsionali.

Attra­ver­so i coo­kie ven­go­no con­ser­va­te infor­ma­zio­ni per­so­na­li, per esem­pio l’ora di acces­so, la loca­li­tà da cui è avven­uto l’ac­ces­so e la fre­quen­za del­le visi­te al nos­tro sito da par­te dell’interessato. A ogni visi­ta del­le nost­re pagi­ne Inter­net, i dati per­so­na­li, com­pre­so l’indirizzo IP, del­l’­ac­ces­so a Inter­net uti­liz­za­to dall’interessato, ven­go­no tras­mes­si a Goog­le, negli Sta­ti Uniti. Ques­ti dati per­so­na­li ven­go­no con­ser­va­ti da Goog­le negli Sta­ti Uniti. Goog­le inol­tra a ter­zi ques­ti dati per­so­na­li rac­col­ti attra­ver­so tale pro­ce­du­ra tecnica.

L’interessato può impe­dire in qual­sia­si momen­to l’utilizzo di coo­kie da par­te del nos­tro sito, come ripor­ta­to sopra, tra­mi­te un’apposita impos­ta­zio­ne del brow­ser uti­liz­za­to, oppo­nen­do­si così in modo per­ma­nen­te all’uso di coo­kie. Ques­ta impos­ta­zio­ne del brow­ser uti­liz­za­to impe­dirà anche che Goog­le lasci un coo­kie sul sis­te­ma infor­ma­ti­co dell’interessato. Inolt­re, è pos­si­bi­le can­cel­la­re in qual­sia­si momen­to un coo­kie pre­ce­den­te­men­te lascia­to da Goog­le Ana­ly­tics tra­mi­te il brow­ser di Inter­net o alt­ri software.

L’interessato ha inolt­re la pos­si­bi­li­tà di rifiut­a­re e impe­dire la rac­col­ta dei dati per­so­na­li pro­dot­ti da Goog­le Ana­ly­tics rife­r­i­ti all’utilizzo di ques­to sito e il trat­ta­men­to di tali dati da par­te di Goog­le. A ques­to pro­po­si­to, l’interessato deve sca­ri­ca­re e install­a­re un add-on per il brow­ser al sito https://tools.google.com/dlpage/gaoptout. Ques­to add-on per il brow­ser comu­ni­ca a Goog­le Ana­ly­tics, attra­ver­so un Java­Script, che non deve tras­met­te­re a Goog­le Ana­ly­tics dati e infor­ma­zio­ni sui visi­ta­to­ri del­le pagi­ne Inter­net. Goog­le con­si­de­ra l’installazione dell’add-on per il brow­ser alla stre­gua di un’opposizione. Se, in un secon­do momen­to, il sis­te­ma infor­ma­ti­co dell’interessato vie­ne can­cel­la­to, for­mat­ta­to o reinstal­la­to, l’interessato deve install­a­re nuo­va­men­te l’add-on del brow­ser per disat­ti­va­re Goog­le Ana­ly­tics. Qualo­ra l’add-on del brow­ser ven­ga dis­in­stal­la­to o disat­ti­va­to dall’interessato o da un alt­ro sog­get­to rien­tran­te nel­la sua sfe­ra, è pos­si­bi­le reinstall­a­re o riat­ti­va­re l’add-on del browser.

Per mag­gio­ri infor­ma­zio­ni e per le dis­po­si­zio­ni vigen­ti in mate­ria di pro­te­zio­ne dei dati per­so­na­li, con­sul­t­a­re i siti https://www.google.de/intl/de/policies/privacy/ e http://www.google.com/analytics/terms/de.html. Goog­le Ana­ly­tics vie­ne illus­tra­to in modo appro­fon­di­to a ques­to link https://www.google.com/intl/de_de/analytics/.
11. Base giuri­di­ca del trattamento

L’art. 6 I lett. a GDPR fun­ge da base giuri­di­ca per i pro­ces­si di trat­ta­men­to del­la nos­tra azi­en­da per i qua­li rac­co­gli­a­mo il con­sen­so per uno spe­ci­fi­co scopo del trat­ta­men­to. Se il trat­ta­men­to dei dati per­so­na­li è necessa­rio all’es­e­cu­zio­ne di un cont­rat­to di cui l’interessato è con­tra­en­te, come per esem­pio nel caso dei pro­ces­si di trat­ta­men­to richies­ti nel­la for­ni­tu­ra di mer­ce o nel­l’e­ro­ga­zio­ne di ser­vi­zi o con­tro­ser­vi­zi, il trat­ta­men­to si baserà sul­l’art. 6 I lett. b GDPR. Lo stes­so si app­li­ca ai pro­ces­si di trat­ta­men­to richies­ti per l’esecuzione di misu­re pre­cont­rat­tua­li, per esem­pio nel caso di richies­te di nos­tri pro­dot­ti o ser­vi­zi. Se la nos­tra azi­en­da è sot­to­pos­ta a un obb­li­go giurid­ico che richie­de il trat­ta­men­to di dati per­so­na­li, come per esem­pio l’adempimento di obb­lighi fis­ca­li, il trat­ta­men­to si baserà sul­l’art. 6 I lett. c GDPR. In casi rari, il trat­ta­men­to dei dati per­so­na­li pot­reb­be div­en­ta­re necessa­rio per tut­el­a­re inter­es­si vita­li dell’interessato o di un’altra per­so­na fisi­ca. Per esem­pio, nel caso in cui un visi­ta­to­re si infor­tu­ni pres­so la nos­tra azi­en­da e, per­t­an­to, si rive­li necessa­rio tras­met­ter­ne nome, età, dati pre­vi­den­zia­li o alt­re infor­ma­zio­ni vita­li a un med­i­co, un ospe­da­le o alt­ri ter­zi. In ques­to caso, il trat­ta­men­to si basa sull’art. 6 I lett. d GDPR. Infi­ne, i pro­ces­si di trat­ta­men­to pot­reb­be­ro basar­si sull’art. 6 I lett. d GDPR. Su ques­ta base giuri­di­ca si basa­no i pro­ces­si di trat­ta­men­to non com­pre­si nel­le basi giuri­di­che suin­di­ca­te, se il trat­ta­men­to è necessa­rio per pre­ser­va­re un inter­es­se legit­ti­mo del­la nos­tra azi­en­da o di un ter­zo, fer­mo restan­do qual­si­voglia inter­es­se, diritto fon­da­men­ta­le e liber­tà pre­va­len­ti dell’interessato. Tali pro­ces­si di trat­ta­men­to ci sono con­sen­ti­ti soprat­tut­to per­ché espli­ci­tamen­te men­zio­na­ti dal­le leg­gi euro­pee. A tale riguar­do si riti­ene che un inter­es­se legit­ti­mo dov­reb­be poter esse­re accet­ta­to se l’interessato è cli­en­te del tito­la­re del trat­ta­men­to (con­si­de­r­an­do 47 fra­se 2 GDPR).
12. Inter­es­si legit­ti­mi al trat­ta­men­to per­se­gui­ti dal Tito­la­re o da un terzo

Il trat­ta­men­to dei dati per­so­na­li si basa sul­l’art. 6 I lett. f GDPR se il nos­tro legit­ti­mo inter­es­se è vol­to allo svol­gi­men­to del­la nos­tra atti­vi­tà com­mer­cia­le a favo­re del ben­es­se­re dei nos­tri col­la­bo­ra­to­ri e dei nos­tri soci.
13. Peri­odo di con­ser­va­zio­ne dei dati personali

Il cri­te­rio per il peri­odo di con­ser­va­zio­ne dei dati per­so­na­li cor­ris­pon­de al ter­mi­ne di con­ser­va­zio­ne sta­bi­li­to dal­la leg­ge. Dopo lo sca­de­re del ter­mi­ne, i dati ven­go­no can­cel­la­ti come di nor­ma, a con­di­zio­ne che non sia­no più necessa­ri all’esecuzione o alla con­clu­sio­ne del contratto.
14. Dis­po­si­zio­ni di leg­ge o cont­rat­tua­li per la for­ni­tu­ra di dati per­so­na­li; neces­si­tà per la sti­pu­la del cont­rat­to; obb­li­go dell’interessato a for­ni­re i dati per­so­na­li; pos­si­bi­li con­se­guen­ze del­la man­ca­ta fornitura

Si infor­ma che la for­ni­tu­ra dei dati per­so­na­li è, in par­te, pre­scrit­ta dal­la leg­ge (per es. dis­po­si­zio­ni fis­ca­li) o è da attri­buir­si a pre­vi­sio­ni cont­rat­tua­li (per es. dati per il con­tra­en­te). A ques­to riguar­do, ai fini del­la sti­pu­la di un cont­rat­to può esse­re necessa­rio che un inter­es­sa­to ci for­nis­ca dati per­so­na­li che dov­re­mo, di con­se­guen­za, tratta­re. Per esem­pio, l’interessato è obb­li­ga­to a for­nir­ci dati per­so­na­li quan­do la nos­tra azi­en­da sti­pu­la con lui un cont­rat­to. La man­ca­ta for­ni­tu­ra dei dati per­so­na­li ren­der­eb­be impos­si­bi­le la sti­pu­la del cont­rat­to con l’interessato. Pri­ma di for­ni­re i dati per­so­na­li, l’interessato deve rivol­ger­si a un nos­tro col­la­bo­ra­to­re. Il nos­tro col­la­bo­ra­to­re spieg­herà all’interessato se la for­ni­tu­ra dei dati per­so­na­li è pre­scrit­ta dal­la leg­ge o da un cont­rat­to, oppu­re, se è necessa­ria per la sti­pu­la del cont­rat­to, se vi è un obb­li­go di for­ni­re i dati per­so­na­li e qua­li con­se­guen­ze avreb­be la man­ca­ta for­ni­tu­ra degli stessi.
15. Esis­ten­za di un pro­ce­di­men­to decisio­na­le automatizzato

In qua­li­tà di azi­en­da cons­ape­vo­le del­le pro­prie responsa­bi­li­tà, rin­un­cia­mo a un pro­ce­di­men­to decisio­na­le auto­ma­tiz­za­to o a una profilizzazione.

La pre­sen­te dichiara­zio­ne sul­la pro­te­zio­ne dei dati per­so­na­li è sta­ta red­at­ta dal gene­ra­to­re di dichiara­zio­ni sul­la pro­te­zio­ne dei dati per­so­na­li di DGD Deut­sche Gesell­schaft für Daten­schutz GmbH, nel­la sua qua­li­tà di responsa­bi­le ester­no al trat­ta­men­to a Dres­da, in col­la­bo­ra­zio­ne con l’avvocato per la pro­te­zio­ne dei dati Chris­ti­an Solmecke.