OCCHIALI DI COLOR ROSA

Bildschirmfoto-2016-08-26-um-17.34.16

Già oggi la digitalizzazione garantisce un margine di manovra molto più ampio per ottimizzare in maniera determinante per il cliente il contatto digitale e analogico in tutti i cosiddetti touchpoint. Molte possibilità sono soggette alle tendenze attuali e per questo perdono velocemente il loro valore come argomento unico di vendita. Altre possibilità impegnano troppe risorse per i commercianti e i fornitori di servizi più piccoli oppure richiedono investimenti iniziali eccessivi ai fornitori più grandi. Tutto questo rappresenta un ostacolo a un’ottimizzazione veramente efficace della fidelizzazione.
Specialmente in periodi in cui tutti gli attori del settore si trovano a dover fronteggiare tante sfide importanti.Tutto questo rappresenta un ostacolo a un’ottimizzazione veramente efficace della fidelizzazione. Specialmente in periodi in cui tutti gli attori del settore si trovano a dover fronteggiare tante sfide importanti.

Con il paycoaching, Paycoach offre in una determinata fase della vendita possibilità di delimitazione che sorprendono e che creano un legame profondo con l’azienda e i suoi prodotti.

Vale a dire, quando succede qualcosa che interferisce con l’acquisto durante il processo di pagamento. Magari perché le procedure digitali non avvengono in maniera fluida, generando così irritazioni nella fase di pagamento per via del servizio inefficiente, o perché il cliente sta passando un periodo economicamente difficile oppure per una volta ha semplicemente fatto male i suoi conti. Ma anche quando un cliente ha veramente dei problemi e ha bisogno di una soluzione.

Ogni volta che qualcosa va storto, la fidelizzazione è il fattore di gran lunga più efficace. Il paycoaching risolve qualsiasi forma di irritazione creatasi durante la procedura pagamento e la interpreta come parte del nuovo processo di fidelizzazione del commerciante. Lo stesso paycoaching è per questo altamente digitalizzato.

Il paycoaching instaura fiducia tra i partner in una situazione dove questa ha l’effetto più forte e più duraturo. Nel caso in cui si generi irritazione, determinata da fattori non solo digitali ma anche analogici. Un cliente che ha già provato il paycoaching, ovvero è già stato supportato in caso di difficoltà nei pagamenti, ha molte meno probabilità di guardare alla concorrenza per altri acquisti, perché la fiducia instauratasi e anche in parte rinsaldatasi è molto più importante rispetto a tutti gli altri elementi fidelizzanti.

Ora, si potrebbe obiettare che tale fidelizzazione avviene nel momento sbagliato. Ma siamo di nuovo di fronte a un paio di occhiali alla Kästner che manipolano il punto di vista. Questi clienti, infatti, sono consumatori molto attivi che raccontano l’esperienza vissuta con il paycoaching ad altri gruppi di clienti che non hanno mai provato questa soluzione ma che ora sanno con certezza che ogni problema di pagamento viene seguito e risolto con fiducia.

Chi integra il paycoaching nella propria attività può mettersi più spesso gli occhiali rosa e sentirsi semplicemente a suo agio nella sua nuova dimensione di fidelizzazione. Con Paycoach, infatti, il mondo della fidelizzazione diventa più rosa e in questo modo l’illusione ottica e la realtà si avvicinano sia per il cliente che per l’azienda. Proprio quando Erich Kästner stava per togliervi gli occhiali rosa.

VOLERE DI PIÙ? CONTATTACI!